Marketing e Linkedin, quando conviene davvero?

Copertine Blog 226Lab (2)

LinkedIn è un socialnetwork per professionisti e aziende che nel 2021 ha registrato la quota di 80 milioni di utenti. È dedicato interamente al mondo del lavoro ed è un canale per collegare aziende o lavoratori.

LinkedIn permette la creazione o di un profilo personale o di un profilo per la propria azienda.

Per quello personale, dopo aver creato il proprio profilo e averlo completato di tutte le proprie informazioni professionali, delle esperienze lavorative e di volontariato, della formazione avuta e delle proprie competenze, si può iniziare a creare dei collegamenti con altre persone. LinkedIn può essere una piattaforma utile anche per la ricerca di un lavoro coerente con il tuo profilo.

Per quanto riguarda la pagina aziendale è utile per pubblicizzare la propria azienda e i prodotti o i servizi offerti, per collegare i dipendenti e per offrire posizioni di lavoro. Sul profilo devono essere indicate le attività svolte dall'azienda: viene creata una vetrina che possa mostrare a chiunque si trovi sul profilo l'operato svolto. Per far crescere la propria pagina su LinkedIn è essenziale pubblicare dei post che espongano la propria offerta, i valori, le conoscenze, le caratteristiche essenziali e il mondo di cui si occupa.

Copertine Blog 226Lab (3)

Marketing  

LinkedIn permette di sfruttare diverse strategie pubblicitarie per far sì che il proprio profilo aziendale cresca. È soprattutto utile per operare nel marketing B2B (business-to-business).

Il servizio offerto da questa piattaforma è LinkedIn Ads. Prima di iniziare la propria campagna pubblicitaria è importante riflettere su alcuni fattori:

  Qual è l'obiettivo? Magari si vuole creare più traffico su un sito web o sul profilo LinkedIn o magari si vuole aumentare la popolarità dell'azienda

  Qual è il target di riferimento? Bisogna conoscere il pubblico a cui rivolgersi per poter impostare pubblicità mirate e più efficaci

  In quale area geografica si vuole agire?

  Qual è il budget che si intende impostare?

Ci sono diverse tipologie di inserzioni tra cui scegliere:

  1. Messaggi InMail: sono messaggi pubblicitari che è possibile inviare a singoli utenti. Devono essere brevi, efficaci ed accattivanti
  2. Text Ads: si crea una campagna pubblicitaria e si configura un annuncio a seconda di diversi parametri: lo scopo, il titolo, l'immagine pubblicitaria...

Alla fine, appariranno agli utenti annunci di testo nella pagina Linkedin

  1. Display Ads: sono annunci grafici unici e non personalizzati. Viene mostrata nella home di LinkedIn un'immagine pubblicitaria su cui gli utenti possono cliccare per approfondire l'offerta
  2. Annunci dinamici: appaiono direttamente a un target preciso e sono personalizzati: nell'inserzione sono inserite infatti le informazioni dell'utente a cui è diretta, stimolando una reazione

Pro e contro

Tra i pro dell'utilizzo di LinkedIn Ads possiamo elencare

  Affidabilità della piattaforma in campo professionale

  Maggiore visibilità per la propria azienda

  Campagne pubblicitarie personalizzate che possono rispondere a diverse finalità: reclutare nuovi lavoratori, vendere prodotti, aumentare la popolarità del brand, ecc.

  Selezione di un target di professionisti specifico

Tra i contro, invece, dobbiamo considerare:

  Linkedin Ads è consigliato a chi si rivolge soprattutto ad aziende, per coloro che mirano direttamente ad instaurare relazioni con i consumatori finali potrebbe non essere la scelta migliore

  Ha un costo maggiore rispetto ad altri social network

  In alcuni settori è ancora poco usato e c'è il rischio di non raggiungere il target specifico a cui vorremmo rivolgerci

Conclusioni

In conclusione, per le aziende che vogliono muoversi nel marketing B2B, LinkedIn è una piattaforma necessaria per crescere ed avere successo. In caso contrario, se la vostra azienda ha come target solo i consumatori finali, potrebbe essere meglio rivolgersi ad altre piattaforme.